Semi di lino, il nuovo Trend

22/11/2016

Semi di lino, il nuovo Trend Impacchi ai semi di lino per i capelli, gel fissativi, infusi dalle proprietà lassative e depurative… questi sono solo alcuni dei molteplici utilizzi dei semi di lino, vera e propria miniera di salute e benessere. I Semi di Lino hanno infatti un basso contenuto di zuccheri e di sodio e sono fonte di proteine, calcio, ferro e zinco. Contengono inoltre un buon apporto di fibre ed elevate quantità di acidi grassi essenziali, soprattutto Omega 3 e Omega 6 che hanno proprietà antinfiammatorie. Vediamo come usarne al meglio le proprietà benefiche.


Più luce per i tuoi capelli
Per avere dei capelli setosi e lucenti prova questo impacco: lascia in ammollo 50 grammi di semi di lino per una notte, poi cuocili nella stessa acqua a fuoco medio-basso, mescolando bene per evitare che si attacchino al fondo del pentolino. A poco a poco vedrai che l’acqua diventa più vischiosa e si crea una schiuma in superficie data dall’olio e dalle sostanze più grasse dei semi. Dopo circa mezz’ora, filtra il tutto con un colino, e lascia riposare il composto. Se lo desideri puoi aggiungere un filo di miele o di olio d’oliva, ma attenzione alle quantità. Prima di lavarti i capelli, applica l’impacco e lascialo in posa per almeno mezz’ora, poi procedi con il lavaggio abituale.


Pelle liscia e setosa
I semi di lino sono ottimi alleati per una pelle liscia e setosa: gli acidi grassi essenziali al loro interno concorrono a nutrire la tua pelle. Per una maschera dell’effetto anti age, mescola in una ciotola 2 cucchiai di semi di lino macinati con un cucchiaio di miele, una tazzina di acqua calda e 1 cucchiaio di crusca. Applica questo composto su viso, collo e decolletè, lascia in posa per 15 minuti poi sciacqua delicatamente con acqua tiepida. Per uno struccante naturale invece, fai bollire mezzo bicchiere di semi di lino in un pentolino d’acqua, filtra il composto, aggiungi un po’ di olio di rose: è un detergente delicato e assolutamente naturale.


Alimentazione: insalate, pane, zuppe
I semi di lino sono praticamente insapore, per questo possono essere aggiunti alle tue preparazioni senza modificarne il gusto. Prova a metterli nelle insalate, nelle verdure cotte, nelle zuppe o nei passati di verdura. Puoi utilizzarli interi, oppure pestarli con un mortaio, in quest’ultimo caso saranno solo più digeribili. Prova inoltre a aggiungerli al pane fatto in casa, o alla fine della preparazione di piatti di pesce o di omelettes, daranno un tocco di croccantezza e ti permetteranno di fare il pieno di salute.


Semi di lino da bere

Validi alleati per combattere la stipsi e il gonfiore addominale, si prestano a molte preparazioni erboristiche. Puoi provare un infuso a base di semi di lino, facendone bollire 15 g in un litro d’acqua e poi aromatizzando il tutto con delle scorzette di limone biologico. Dolcifica con un po’ di zucchero grezzo e bevi nell’arco della giornata. Per un'altra tisana sempre dall’effetto detox e depurativo, prova a lasciare in infusione per un’intera giornata un cucchiaio di semi, filtrare e bere il composto ottenuto.

Fonte: Nuovaterra

Archivio News

Copyright 2017 - Zenone Iozzino s.r.l.